Comune di Maratea

il Centro Storico e il suo decoro

Comune di Maratea
Maratea
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » il Centro Storico e il suo decoro
Icona freccia bianca
il Centro Storico e il suo decoro
logo comune
28-01-2010
L’Amministrazione Comunale che ho l’onore di presiedere guarda con particolare attenzione al tema della cura e del decoro dell’intero nostro Territorio, all’interno del quale il Centro Storico è un punto di rilevante interesse.
Questa azione di tutela non è semplice e non è facile ma tutto quel che si può fare deve essere assolutamente fatto, innanzitutto, da parte della Pubblica Amministrazione.
Abbiamo profittato dei lavori relativi al rifacimento della rete idrica per porre in Via San Pietro rimedio ad un problema che ormai non era più soltanto antiestetico ma addirittura pericoloso: è stata eliminata quella che in gergo si chiama la “schiena d’asino”.
Seguiamo con quotidiana attenzione l’andamento dei lavori al Palazzo “ex Banca di Lucania” in via San Pietro affinchè almeno gli esterni siano completati prima della prossima estate.
Abbiamo di recente avuto un primo incontro, al quale ne seguiranno altri, con Dirigenti dell’Enel e della Telecom ed abbiamo posto il problema dell’interramento dei cavi che fanno brutta mostra di sè nel nostro Centro Storico, come pure sul resto del Territorio comunale. Il problema è legato ovviamente alla copertura finanziaria dei progetti e, come spesso accade in questi casi, anche in considerazione delle notevoli risorse finanziarie occorrenti, la soluzione non è a portata di mano. Nondimeno, faremo quanto necessario perchè il problema sia concretamente affrontato e risolto
Nel mese di febbraio incontreremo tutti i proprietari di Edifici, sempre nel Centro Storico, che sono in pessime condizioni, in qualche caso al limite della fatiscenza.
Il 2010 sarà l’anno della “Raccolta Differenziata” dei Rifiuti e il Centro Storico trarrà gran beneficio da questo nuovo sistema di raccolta.
Riteniamo che un contributo importante nella direzione della tutela del decoro del nostro Centro Storico possa venire da un intervento di manutenzione, pulitura e ripittura delle facciate degli Edifici che si prospettano sulle strade più importanti del Centro Storico, da Corso Garibaldi a Via Mandarini. Questo, in una prima battuta in quanto è auspicabile che gli interventi di manutenzione possano realizzarsi su tutto il Centro Storico.
In tal senso abbiamo indirizzato una lettera a tutti i Proprietari, indipendentemente dallo stato di salute delle facciate, confidando di trovare la necessaria considerazione in particolare da parte di coloro i cui Edifici obiettivamente necessitano di interventi di manutenzione.
Questi interventi, che spero ci saranno, da soli non bastano a tenere alto il livello del decoro del Centro Storico ma è indubbio che possono notevolmente contribuirvi.
Giova anche ricordare che il Piano di Recupero del Centro Storico e il Regolamento Edilizio annesso al Programma di Fabbricazione, strumenti urbanistici vigenti, dettano le regole per quanto riguarda le problematiche di cui alla presente. L’art. 34 del Regolamento Edilizio prevede addirittura che il Sindaco “…..sentita la Commissione Edilizia, può ordinare il rinnovamento di intonaco, tinteggiature, quando siano in condizioni tali da deturpare l’aspetto dell’edificio o pregiudicare il decoro dell’ambiente edilizio assegnando un termine determinato per gli adempimenti da parte dei proprietari.”
Non si ritiene, al momento, intervenire attraverso Ordinanze in quanto si fa affidamento sulla sensibilità dei Proprietari anche per l’ovvia considerazione che un ottimo e gradevole stato degli esterni degli Edifici può contribuire a migliorare la valutazione commerciale degli stessi.
Si raccomanda, qualora il colore prescelto sia diverso dal preesistente, che lo stesso non abbia una tonalità particolarmente accesa e sia invece in linea con le coloriture esistenti nel Centro Storico.
La Giunta Comunale, nell’intento di favorire la realizzazione dei lavori di cui trattasi, con atto n° 4 del 26 gennaio c.a. ha disposto l’esonero dal pagamento del canone “occupazione di suolo pubblico” per le Imprese che, per il posizionamento delle impalcature necessarie, occuperanno appunto suolo pubblico. L’esenzione varrà fino al 16 luglio c.a., allorquando scatterà, come ogni anno, anche il divieto di lavori privati nel Centro Storico.


Il Sindaco
Rag. Mario Di Trani
Ultima modifica: 01-02-2010

Condividi questo contenuto

Il portale del Comune di Maratea è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata

Comune di Maratea - Piazza B. Vitolo, 1 - 85046 - Maratea (Pz)

Telefono: +39.0973.874111 - Fax: +39.0973.874240 - Codice Fiscale: 00144100765

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Maratea è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it