Comune di Maratea

Il "Patto di Stabilità"

Comune di Maratea
Maratea
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Il "Patto di Stabilità"
Icona freccia bianca
Il "Patto di Stabilità"
logo comune
15-01-2010
Questa Amministrazione Comunale si trova, per il solo anno in corso, a dover fare i conti con il “Patto di Stabilità”.
Il Patto di Stabilità è un obbligo al quale devono sottostare le Pubbliche Amministrazioni per evitare che le stesse possano produrre un disavanzo di Bilancio.
Lo sforamento del “Patto di Stabilità” da parte del Comune di Maratea si è realizzato perché la Regione, per evitare di sforare a sua volta il “Patto” ha deliberato nell’ottobre scorso di sospendere i pagamenti di alcuni settori, compresi i terremoti.
In questa logica la Regione ha sospeso, nonostante le nostre ripetute richieste scritte ed orali, l’erogazione dei fondi attribuiti a Maratea per il terremoto, fondi che pure erano già stati messi in pagamento: tant’è che ci sono stati accreditati proprio in questi giorni; ovviamente non in tempo utile – e cioè entro il 31 dicembre 2009 – per evitare di sforare il Patto di Stabilità.
L’Amministrazione Comunale farà tutto quanto possibile – gli Uffici preposti sono già al lavoro – per ridurre, sempre nel rispetto delle Leggi, i disagi conseguenti alle sanzioni.
Siamo stati i primi a rammaricarci per i trasferimenti effettuati invece, entro il 31.12.u.s., in favore del Comune di Lauria e della Provincia di Matera e abbiamo rappresentato le nostre buone ragioni ai vertici della Regione Basilicata e da questo episodio, per quanto spiacevole, sapremo trarre profitto per tanti altri problemi che riguardano la nostra Città.
Il Consigliere Ferrara con un suo manifesto ha solo anticipato una doverosa comunicazione che in proposito mi era sembrato corretto fare in via preliminare al Consiglio Comunale nella seduta odierna e poi alla Cittadinanza. Non abbiamo nulla da nascondere, tanto più che non vi è alcuna responsabilità di questa Amministrazione Comunale in questo malagurato incidente di percorso.
Il Consigliere Comunale Ferrara con il suo manifesto ha poi ricordato con estrema precisione le sanzioni nelle quali è incorso, per l’anno corrente, il nostro Comune e non mi pare pertanto il caso di stare qui a ripeterle.
In quanto a dimissioni evocate sempre dal Consigliere Comunale Ferrara ricordo che un Capitano abituato alle tempeste, spesso anche tumultuose e violente, non abbandona la nave nel momento del disagio, anzi è suo dovere portare la nave in porto sicuro.
Per quanto mi riguarda voglio ricordare che nella mia lunga esperiernza politica-amministrativa in ben due circostanze ho lasciato la “poltrona” senza alcun rammarico: da Sindaco nel 1975 e da Assessore Delegato nel 1993. Ma allora il sistema elettorale era diverso: le dimissioni del Sindaco non portavano allo scioglimento anticipato del Consiglio Comunale in quanto lo stesso Consiglio Comunale nominava un altro Sindaco. Dal 1995 il sistema elettorale è cambiato: le dimissioni del Sindaco consegnano il Comune ad una gestione commissariale in attesa di nuove Elezioni e non mi sembra questo un evento utile per Maratea.
Il 2010 sarà un anno importante per una evoluzione positiva di alcuni temi importanti per Maratea, dall’Urbanistica al Turismo, dalla Sanità al Lavoro e non solo. Su questi temi stiamo lavorando fin dal primo giorno del nostro insediamento e su di essi continueremo a lavorare con sempre maggiore impegno.


Maratea, 14 gennaio 2010

Il Sindaco
Rag. Mario Di Trani
Ultima modifica: 15-01-2010

Condividi questo contenuto

Il portale del Comune di Maratea è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata

Comune di Maratea - Piazza B. Vitolo, 1 - 85046 - Maratea (Pz)

Telefono: +39.0973.874111 - Fax: +39.0973.874240 - Codice Fiscale: 00144100765

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Maratea è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it