Comune di Maratea

Viparelli Carla Maria

Comune di Maratea
Maratea
Viparelli Carla Maria
Icona freccia bianca

Titolo dell’opera in concorso: Waterwall

1. Concept
Il progetto Waterwall, presentato in forma di bozzetto dalla sottoscritta Carla Viparelli per il concorso Farewall si ispira ai temi proposti nel bando: acqua – ambiente – decoro urbano – salute. Il soggetto si ispira alle immagini vettoriali che costituiscono il cuore della comunicazione globale, e in particolare alle icone che simboleggiano l’acqua sotto vari aspetti: acqua come elemento naturale, acqua come fonte di igiene domestica e individuale, acqua come bene comune, acqua come fonte primaria di vita per tutti gli esseri viventi - dall’umano al vegetale, acqua come bene primario da risparmiare e tutelare. L’opera si ispira ai nuovi elementi semantici di origine tecnologica per poter fare più facilmente presa su chi la guardi e soprattutto i giovani il cui immaginario è oggi scandito dall’estetica informatica e a cui queste immagini risultino più che mai familiari. Inoltre, essendo le icone vettoriali e i brevi messaggi-slogan allegati ad alcune di esse (Safe Water-Safe Earth; Water for All, etc) tratti da un linguaggio globale, ben si adatta l’opera a una fruizione internazionale, data la connotazione turistica del Comune di Maratea. Da un punto di vista stilistico-formale, la sottoscritta si è ispirata ai mosaici pompeiani caratterizzati da un’elegante essenzialità cromatica (come anche le ceramiche azulejos) e dalla presenza di molte parti bianche tra i vari soggetti. Questo per due motivi fondamentali: 1) per un impatto visivo elegante e non invasivo; 2) per riallacciare la modernità delle icone vettoriali all’antica tradizione dei mosaici, citati anche nel motivo ad onde che costituisce la cornice dell’opera.

2. Note tecniche
L’opera verrà realizzata con la tecnica del mosaico. Le tessere del fondo bianco/bianco avorio saranno di pietra e/o marmo, quelle blu e verdi delle icone e della cornice in ceramica. Le tessere, ancorchè irregolari, si intendono della stessa dimensione, per l’eleganza dell’ effetto finale.

farewall


Biografia:
Carla Viparelli vive e lavora a Maratea e a Napoli. Laureata in filosofia, espone dal 1986. Ha esposto, oltre che in gallerie private, presso Istituti di Cultura esteri (Napoli: Grenoble, American Studies Center,), spazi istituzionali italiani (Napoli: Maschio Angioino, Castel dell’Ovo, Scuderie di Palazzo Reale, Aeroporto di Capodichino; Frosinone: Galleria Civica, Villa Comunale; Latina: Palazzo della Cultura, Abbazia di Valvisciolo; Ravello: Villa Rufolo; Matera: Palazzo Lanfranchi; Maratea: Palazzo De Lieto; Salerno: S. Salvatore de Fundaco; Caggiano: Castello Normanno del Guiscardo; Venezia, Museo Ebraico, Porto Sant’Elpidio: Villa Baruchello, Frontone, Castello della Porta etc.) e esteri (Berna: Dampfzentrale; Copenaghen, Overgaden; Goteborg, Maneten Galleri; Cork, St. Patrick School, Los Angeles: Union Center for the Arts, ecc.) Ha ideato e diretto laboratori presso il Centro di Igiene Mentale dell’Ospedale di Caserta, il Centro Riciclaggio creativo Re Mida (Napoli), le Terme Lucane di Latronico, la Fondazione Ferrara-Cannavaro (Campioni d’Arte, Napoli, 2008), etc. Ha partecipato a programmi residenziali per artisti all’estero (Cill Riallaig Projet, Ballingskelligs, Ireland).. Sue opere sono esposte in collezioni pubbliche (Appartamento Storico Palazzo Reale in Napoli; Museo di Palazzo Lanfranchi in Matera; ARCA Museo d’Arte Contemporanea Religiosa, Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova in Napoli; Palazzo San Giacomo - Comune di Napoli; MIA Museo Arte Contemporanea Ippodromo di Agnano in Napoli; Museo della Natività di Rivisondoli, Comune di Maratea, etc.) e private. E’ menzionata con foto in vari libri sulla Storia dell’Arte Contemporanea, tra cui “La Pittura Napoletana del ‘900” di M. Picone. Nel 2006 è andato in onda su Raitre il servizio Espressioni Digitali all’interno del programma Leonardo interamente realizzato presso lo studio dell’artista. Nel 2008 la Soprintendenza di Matera ha allestito la sua prima mostra antologica (Carla Viparelli, Opere Scelte 1998-2008) nel Museo di Palazzo Lanfranchi di Matera e in Palazzo De Lieto a Maratea. Nel 2009 vince il primo premio del Concorso Internazionale di Pittura “Borgo San Severino”. Nel 2010 ha realizzato il work in progress “Caggiano al quadrato - un anno a Caggiano” nel Castello Normanno del Guiscardo in Caggiano, Nel 2011 ha partecipato come artista invitata dell’anno alla IV edizione del Festival del Libre d’Artista di Barcellona. Negli ultimi anni ha esposto a Parigi, Mirano, Venezia, Padova, Caserta, Assisi. Nel 2011 ha realizzato l’ambone per la Chiesa San Michele Arcangelo in Trecchina. Nel 2012, 2013 e 2014 ha ideato e diretto per il Comune di Maratea il Premio d’Arte “Chi cerca crea”. Le sue ultime mostre: alla Galleria AlBludiPrussia, Napoli (2013); Frosinone -Villa Comunale (2014); Latina - Abbazia di Valvisciolo (2014); Frontone – Castello della Porta (2014); Los Angeles - Union Center for the Arts (2014). Prossime mostre: Los Angeles – Gallery Sixty29 (settembre 2015); Taiwan – Fun Year Art Gallery (marzo 2016); Tokyo – Museo d’Arte Contemporanea (marzo 2016)

Studi:
Casa Elfa, Contrada Santa Maria s.n.c., 85046 Maratea
Studio V.i.p., Via S. Caterina da Siena, 73, 80132, Napoli

Ultima modifica: martedì 17 febbraio 2015

Condividi questo contenuto

Il portale del Comune di Maratea è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata

Comune di Maratea - Piazza B. Vitolo, 1 - 85046 - Maratea (Pz)

Telefono: +39.0973.874111 - Fax: +39.0973.874240 - Codice Fiscale: 00144100765

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Maratea è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it